Cardiofrequenzimetro con fascia: quali vantaggi?

Se hai deciso di comprare un cardiofrequenzimetro con fascia è probabile che tu non sia alle prime armi con gli allenamenti e, anzi, sia già abituato a monitorare le tue performance e le condizioni fisiologiche del tuo organismo sotto sforzo. Se stai cercando, insomma, un dispositivo come questo è probabile che tu abbia buona familiarità con i concetti di frequenza e ritmo cardiaco, saturazione, frequenza respiratoria, eccetera. Se così non fosse e sei arrivato a cercare un cardiofrequenzimetro con fascia convinto da un amico con la passione per il fitness, dovresti sapere innanzitutto che si tratta di un dispositivo molto utile per gestire al meglio i propri allenamenti e per essere sicuri di non mettere il proprio corpo in pericolo durante l’attività sportiva. Quasi sempre, infatti, i cardiofrequenzimetri di questo tipo tengono traccia di una serie di parametri importanti come la frequenza e il battito cardiaco soprattutto, ma anche il ritmo respiratorio, la saturazione, i tempi di ripresa, eccetera e riescono a restituire un quadro abbastanza soddisfacente delle condizioni di salute del corpo. Tanto più che, i più moderni soprattutto, confrontano i dati registrati con i valori standard e con le soglie personali eventualmente impostate.

 

Tutti i vantaggi di un cardiofrequenzimetro con fascia

Se è chiaro, a questo punto, perché è utile avere un cardiofrequenzimetro durante una sessione di allenamento, è possibile che ti sia rimasto qualche dubbio sul perché scegliere un cardiofrequenzimetro con fascia rispetto a qualsiasi altro modello. La ragione principale è l’affidabilità dei risultati: nonostante anche i modelli senza fascia abbiano raggiunto, negli ultimi anni soprattutto, un buon grado di precisione, la fasciatura con sensori posizionata direttamente sul petto assicura di avere dati più precisi e meglio monitorabili. Se fino a qualche tempo fa, poi, i detrattori dei cardiofrequenzimetri a fascia lamentavano soprattutto la scomodità del bendaggio toracico che, dicevano, faceva sudare, impediva i movimenti, poteva causare allergie, oggi la maggior parte di dispositivi di questo tipo ha fasce in tessuti ipoallergenici, lavabili e che assicurano una resa perfetta. Anche gli sportivi più esigenti, insomma, potranno trovare il cardiofrequenzimetro con fascia che fa più per loro!

Potrebbero interessarti anche...