Sirt500: integratore con attivatori di sirtuine per invecchiare meglio

Comprendere i processi alla base dell’invecchiamento è l’obiettivo di molti ricercatori, i quali sono impegnati nel condurre studi volti ad approfondire le nostre conoscenze sui diversi fattori che possono influire sull’invecchiamento biologico.

Partendo dal presupposto che l’invecchiamento rappresenti un processo fisiologico al quale sono soggetti tutti gli esseri viventi, sarebbe interessante individuare delle strategie per rallentare questo fenomeno, o comunque per consentire di invecchiare nel migliore dei modi, senza che l’avanzare dell’età impatti eccessivamente sulla qualità della vita.

Sirt500, l’integratore con attivatore di sirtuine

Un prodotto che ha ottenuto l’autorizzazione per la commercializzazione in Europa e che sta riscuotendo un grande successo nell’ultimo periodo è l’integratore alimentare reverse ageing Sirt500. Si tratta di un integratore di sirtuine che propone una composizione 100% naturale e che consente di assumere degli attivatori di sirtuine.

L’idea di produrre un integratore con degli attivatori di questa classe di proteine nasce dalle scoperte di David Sinclair, un famoso biologo australiano con grande esperienza nell’ambito della genetica. Sinclair si è interessato agli inizi degli anni 2000 allo studio delle sirtuine, una classe di proteine che era stata scoperta pochi anni prima e che accoglie oggi sette diverse molecole, definite con numeri progressivi da Sirt1 a Sirt7.

Secondo quanto scoperto da Sinclair, le sirtuine sarebbero in grado di ridurre lo stress ossidativo e di intervenire sul controllo dell’equilibrio del NAD. Lo stress ossidativo indotto dalle specie reattive dell’azoto e dell’ossigeno è sicuramente uno dei meccanismi implicati nell’invecchiamento, quindi ridurre lo stress ossidativo significa ridurre la rapidità con cui l’invecchiamento biologico avanza.

Il bisogno di sostenere il nostro organismo con l’assunzione di attivatori delle sirtuine deriva dall’evidenza scientifica di una progressiva riduzione della produzione di queste proteine con l’avanzare dell’età. A partire dai trentacinque anni il nostro corpo produce infatti meno sirtuine e raggiunti i sessanta anni la produzione si arresta. Introducendo degli attivatori la produzione delle sirtuine potrà essere favorita anche nei soggetti con età più avanzata, evitando di perdere così il ruolo benefico svolto da queste molecole.

I benefici di Sirt500

L’integratore alimentare Sirt500 ha ottenuto l’autorizzazione per la commercializzazione in Europa, autorizzazione che è stata rilasciata solo a seguito di attenti studi condotti per accertarsi della sicurezza di questo integratore.

Secondo gli studi in vitro portati avanti dall’azienda produttrice, questo integratore sarebbe in grado di aumentare la produzione delle sirtuine del 60%-70%, superando di gran lunga i risultati offerti da altri prodotti in commercio. In particolare, è stato evidenziato che le sirtuine prodotte grazie allo stimolo degli attivatori sono fino a quaranta volte più biodisponibili se confrontate con il resveratrolo.  Oltre a svolgere un’azione di reverse-aging, questo integratore offre anche altri benefici. Dagli studi condotti dall’azienda è emerso che Sirt500 è un ottimo rigeneratore cellulare, ma anche un valido booster per il sistema immunitario.

 

Potrebbero interessarti anche...