Traffico da tablet e smartphone in aumento: il mondo ama il mobile

La prima volta che il mobile ha superato il desktop è stato nell’ottobre 2016. Lo storico sorpasso è stato segnalato dalla società di analisi del traffico StatCounter, secondo la quale il 51,3% del traffico avveniva su dispositivi mobili. I dati si basavano su 15 miliardi di pagine web visitate ogni mese, per più di 2,5 milioni di siti web. A quell’epoca ancora molti siti non erano responsive, cioè non si adattavano automaticamente al supporto informatico utilizzato. Da quel momento in poi, però, l’attenzione di professionisti e aziende su questo fattore è diventato un elemento fondamentale per rendere il proprio sito accessibile. Gli occhi si sono quindi concentrati sul responsive web design e sugli studi della user experience, cioè sulla navigazione che fa l’utente sul sito.

La praticità dei nuovi dispositivi, la rapidità di navigazione e il grande successo dei tablet ha affermato il successo della navigazione da rete mobile. Con un apparecchio elettronico che sta in una sola mano, è possibile avere a disposizione un computer, con cui cercare informazioni, leggere una rivista, interagire sui social, scambiare denaro e giocare in tutta comodità. La navigazione da mobile o tablet è pratica e sicura oggi, non a caso è del tutto normale fare da cellulare anche operazioni delicate in cui si forniscono i propri dati sensibili: come fare un bonifico, prenotare un volo, ricaricare la propria carta di credito o giocare online, anche se si tratta di bonus senza deposito di solito è richiesta, infatti, un’iscrizione con i dati personali.

Oggi la situazione è andata accentuandosi

Oggi le percentuali del traffico da mobile non sono andate diminuendo, infatti si parla di quasi un 75% di traffico da dispositivo mobile destinato a diventare 79% nel 2018, più precisamente da smartphone (a discapito anche dei tablet). Aumenta anche il tempo speso dal consumatore medio su internet in mobilità. A incidere su questa situazione ha contribuito il grande successo del mobile nei Paesi in via di sviluppo, dove la carenza delle infrastrutture ha favorito un aumento della connessione da mobile. Oggi tuttavia il primo paese in cui si consuma internet da cellulare è occidentale, cioè la Spagna, seguita poi da Hong Kong, Cina e Usa. L’Italia si affianca all’India in un quinto posto a pari merito.

Il successo della navigazione mobile è evidente anche dal crescente numero di offerte delle multinazionali telefoniche che propongono praticamente sempre offerte voce+dati, dall’aumento della spesa in marketing legato al mobile, dall’attenzione data ai siti responsive.

Navigare da mobile: sito responsive

L’importanza del traffico da mobile ha sottolineato ancora di più la necessità di avere siti responsive che siano perfettamente performanti anche da supporti mobili e tablet. E questo non solo per l’accessibilità, ma anche per l’ottimizzazione SEO. I motori di ricerca, infatti, fra gli elementi che valutano per valutare un sito web come valido o meno considerano il fatto che esso sia responsive. Se non lo è, esso subirà una penalizzazione che si traduce con una discesa nella SERP di Google.

Potrebbero interessarti anche...