Acquisto sbagliato o in cattive condizioni? Ecco come farsi rimborsare da Amazon

Acquisto sbagliato o in cattive condizioni? Ecco come farsi rimborsare da Amazon

Certo, l’eventualità esiste e le regole per ottenere un rimborso sono presenti sul sito ufficiale di Amazon. Qui di seguito vediamo di riassumerle per una questione di facilità e maggior chiarezza.

Il primo caso riguarda quello di un errore commesso da Amazon: il prodotto non è quello che avevamo ordinato oppure arriva danneggiato. In questa caso si rispedisce e l’azienda rimborsa il prezzo dell’articolo e le spese di spedizione di andata e ritorno. Nel caso in cui invece cambiamo idea e il prodotto non ci piace più, possiamo restituirlo al massimo entro trenta giorni ma in questo caso le spese di ricezione e restituzione del pacco rimangono a nostro carico. C’è poi il diritto di recesso, previsto dalla legge, al massimo entro 14 giorni: in questo caso Amazon rimborsa il costo del prodotto e le spese di spedizione iniziale ma non quelle per restituirlo. I rimborsi avvengono tramite denaro sul conto o buoni regalo.

Per quanto riguarda gli acquisti su Amazon, sempre più spesso vengono fatti per comprare regali online, per avere idee regalo sempre disponibili in quantità. Anche in questo caso le regole d’oro sono sempre le stesse: leggere bene le recensioni e affidarsi solo a marche conosciute e dalla reputazione ottima.

Buoni acquisti online!

Potrebbero interessarti anche...